Strumenti personali
Tu sei qui: Home / Archivio Mostre / Anno 2013 / Paolo Lenti

Vita, morte e miracoli di Paolo Lenti (1983 – 2003)

LA POESIA IMMAGINATIVA DI PAOLO LENTI IN MOSTRA A SORESINA: L’ARTISTA ALESSANDRINO ESPONE IN SALA DEL PODESTA’

SORESINA. Sabato 23 novembre, alle ore 17,30 presso le Sale del Podestà di Soresina, s’inaugura la mostra personale di Paolo Lenti. Pittore di professione, vive e lavora a Pietra Marazzi, in provincia di Alessandria. Si è laureato in lettere con indirizzo artistico presso la facoltà di lettere e filosofia dell’università di Genova. Nella sua trentennale attività - la prima mostra risale a dicembre 1983 – ha esposto in numerose città italiane e all’estero. Nel 2008, dopo una lunga selezione che ha coinvolto oltre un migliaio di artisti, ha partecipato alla 7° Biennale internazionale d’arte che si è svolta a Roma, nelle sale del Bramante a Piazza del Popolo. Nel 2010 ha preso parte, su invito, all’8° Biennale romana. Ne 2013 ha ottenuto il quinto posto assoluto nel concorso internazionale di pittura tenutosi a Piacenza presso la galleria “La Spadarina”. Sue opere figurano in importanti collezioni private italiane ed estere e si trovano pubblicate in numerose riviste e libri d’arte, fra cui “Ritratto, silente arte del somigliare”. «Un colore fluido e un segno rapido e preciso – scrive Simone Fappanni nel catalogo che accompagna la mostra - sono i cardini attraverso cui si muove l'attività creativa dell'artista, capace di illuminare i soggetti con una luce intensa, in grado di suggerire vellutate trasparenze o indugiare affabilmente su simboli e messaggi. Fra le opere più significative del suo percorso spicca l’olio su legno “Anni Novanta”, dove un corteo sfila mostrando un cartellone scuro senza alcuna scritta o disegno. Viene da chiedersi, allora, per quale ragione si tenga questa manifestazione; forse proprio perché si sono persi importanti ideali? Non sappiamo. Quello che è certo è la notevole dote narrativa di Lenti, che ponendo dubbi e interrogativi ci proietta direttamente nella quotidianità e in quegli echi che spesso ci sfuggono, tanto siamo presi dal ritmo, senza pause, della routine. E allora ecco farsi largo il suggerimento, peraltro assai garbato, del pittore: tornare ad occuparsi di noi stessi, della nostra salute, mentale oltre che fisica, come la conturbante protagonista dell’olio “Acqua azzurra, acqua chiara”, che nel titolo porta chiaramente con sé un ideale omaggio al cantautore Lucio Battisti. Un suggerimento che ci invita ad assaporare la vita nei suoi molteplici aspetti e si concretizza, nel caso Lenti, anche attraverso il registro dell’ironia». Durante l’inaugurazione l’attrice Lorenza Grassi reciterà alcuni testi poetici idealmente collegati con le tematiche e soggetti dell’artista alessandrino. L’esposizione, realizzata con la supervisione di Roberto Dellanoce, intitolata “Vita, morte e miracoli di Paolo Lenti (1983 – 2003)”, responsabile delle Sale del Podestà, vanta il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale, rimane aperta fino all’8 dicembre.

:: GALLERIA FOTOGRAFICA ::

Azioni sul documento