Strumenti personali
Tu sei qui: Home / Archivio Mostre / Anno 2012 / 2012 - Il passato e l'altrove

IL PASSATO E L’ALTROVE

I SOCI DELL’ACAV IN MOSTRA A SORESINA FINO AL 30 SETTEMBRE PRESSO LE SALE DEL PODESTA’ -

Espongono: Emma Azzi - Antonella Agnello - Andrea Baldi - Marisa Bellini Nino Beltrami - Arianna Bianchi -  Luisa Monella - Arduino Quintini – Lidia PerottiNicoletta Reinach Astori - Mauro Sesini - Elisabetta Saiani - Enzo Tinelli - Giovanni Vincenzini-
 

IL PASSATO E L’ALTROVE, I SOCI DELL’ACAV IN MOSTRA A SORESINA FINO AL 30 SETTEMBRE PRESSO LE SALE DEL PODESTA’

COMUNICATO STAMPA
Una nuova, esaltante “sfida” artistica è quella che vede cimentarsi i Soci dell’Acav su un tema davvero insolito quanto accattivante: “Il Passato & l’Altrove”. Tuttavia, i componenti di questo affiatato sodalizio presieduto dall’infaticabile Emma Azzi, non si sono di certo tirati indietro, anzi, forse questo stimolo ha contribuito ancora di più a renderli partecipi di un progetto culturale che vede si è potuto realizzare nelle sontuose Sale del Podestà di Soresina, accogliente cittadina in provincia di Cremona, la cui Amministrazione ha concesso il Patrocinio all’esposizione che s’inaugura il 15 settembre alle ore 18 e chiude a fine mese. La presentazione delle opere sarà curata dal critico Simone Fappanni, mentre Anna Maria Weitzer leggerà alcune poesie che si riferiscono al tema dell’esposizione. Prima di entrare nel merito dei significati dell’allestimento, realizzato sotto la supervisione di Roberto Dellanoce, risulta quanto mai opportuno sottolineare il fatto che i componenti di questo sodalizio hanno una personalità artistica autonoma gli uni dagli altri, dunque non esiste quel “rischio” di omologazione che può sempre sussistere quando diversi pittori operano insieme da diverso tempo. Scelte stilistiche autonome, dunque, ma anche tecniche; basti pensare che, accanto all’impiego della pittura a olio, vengono utilizzati l’acquerello, l’acrilico e persino la digital art. Tornando al sigmioficato della mostra, dopo essersi confrontati su “Follia e Società”, i Soci dell’Acav hanno cercato d’interpretare, ciascuno secondo la propria sensibilità, una tematica che intende proporre una riflessione sullo scorrere del tempo, con uno sguardo a ciò che ormai è consegnato alla storia, personale e collettiva, e quanto invece variamente afferisce al futuro.  «Non c’è dunque da stupirsi, spiega Fappanni, se accanto a lavori schiettamente figurativi, ne sono un esempio eloquente quelli di Andrea Baldi, Marisa Bellini, Luisa Monella, Aruino Quintini e Mauro Sesini, in cui, cioè, spiccano figure che paiono suggerire una meditazione infinita sul destino e sul passato, specie in una dimensione spiccatamente quotidiana, vi sono pezzi che cercano d’individuare nei sommovimenti ciclici della natura, reale o immaginata, quanto è stato e ciò che avverrà, si guardi alla produzione di Antonella Agnello, Nicoletta Reinach Astori, Enzo Tinelli, mentre in altri quadri sono i colori e i gesti astratto-informali che sondano quel senso di “eterno divenire”, mutuando intenzionalmente un linguaggio proprio del pensiero di Eraclito, che caratterizza l’esistenza, è il caso di Emma Azzi, Nino Beltrami, Elisabetta Saiani, Giovanni Vincenzini, Lidia Perotti e Arianna Bianchi».

Dott. Simone Fappanni


:: GALLERIA FOTOGRAFICA ::
 

Azioni sul documento