Strumenti personali
Tu sei qui: Home / Archivio Mostre / Anno 2011 / Paolo Bonetti

Paolo Bonetto

Evocazione del colore e dell'immagine

podesta_bonetto 11_01 definitiva.jpg

EVOCAZIONE DEL COLORE E DELL'IMMAGINE

Mostra personale dell’Artista

PAOLO BONETTO

8 – 23 gennaio 2011

Sale del Podestà - v. Matteotti 4, Soresina (Cremona)

 

COMUNICATO STAMPA
Dopo la retrospettiva dedicata al maestro Enrico Felisari, che ha registrato più di duemila visitatori, lo spazio espositivo delle Sale espositive del Podestà di Soresina riprende la propria attività culturale con la personale di un artista contemporaneo dallo stile unico e originale: Paolo Bonetto.
La mostra si apre sabato 8 gennaio alle ore 17.30. La presentazione delle opere e la mostra sono curate dallo studioso d’arte Simone Fappanni, mentre l’allestimento è condotto sotto la supervisione di Roberto Dellanoce. Durante l’inaugurazione si terrà un recital di poesie che fanno riferimento alla produzione di Bonetto, affidata all’attrice Annamaria Weitzer. Nicola Ferrari, invece, reciterà il testo di un poeta soresinese, scelto da Milly Lazzari, presidente della Proloco.
 
CENNI BIOGRAFICI
Paolo Bonetto è nato a Lissone nel 1949. Pittore professionista. Ha studiato presso la Libera Accademia di Pittura di Nova Milanese (MI), la Scuola di Arti e Mestieri di Bovisio Masciago (MI), segnatamente il corso di figura e nudo, la Famiglia Artistica Lissonese "Accademia Gino Meloni" il corso di nudo. Ha partecipato a vario titolo ad oltre 500 manifestazioni artistiche. 
Numerose le mostre personali in ambito nazionale. Sue opere si trovano in vari Paesi esteri grazie alla promozione di galleristi e mercanti. Una nutrita bibliografia testimonia l'iter artistico di Bonetto; citazioni e recensioni appaiono su riviste specializzate, quotidiani e cataloghi di mostre. Diverse sono le monografie curate dall'artista stesso per offrire al collezionismo più sensibile l'esatta dimensione del pittore. Notizie tratte dal sito: www.paolobonetto.it
 
NOTA CRITICA
Scrive Simone Fappanni nella presentazione: «nelle opere di Paolo Bonetto si osserva una precisa ricerca archetipica che si sostanzia in elementi figurativi che danno vita, in modo veramente unico, ad un universo in cui reale e immaginario si fondono e compenetrano al ritmo di partiture plastiche in grado di generare perfette armonie evocative. Il dato oggettivo viene, infatti, trasposto in una serie di composizioni che hanno il sapore del sogno e la consistenza aerea della materia che si spande, morbidamente, sulla superficie del dipinto. Così facendo Bonetto risulta capace di offrire all’osservatore una complessa e accattivante sintesi plastica nella quale è facile e gradevole perdersi ad libitum».
 
La rassegna, intitolata Evocazioni del colore e dell’immagine, rimane aperta fino al 23 gennaio secondo i seguenti orari:

Lunedì-Sabato: 17.30-19.00
Domenica: 10.00-12.00 e 15.00-19.00
INGRESSO LIBERO

 

::GALLERIA FOTOGRAFICA::

 

 

Azioni sul documento